G. Berti: "Sirigu ieri ha tenuto il Genoa a galla. Solo applausi per l'Empoli"

27 ott 2021 19:25Calcio

L'ex portiere Gianluca Berti, oggi dirigente sportivo, ha parlato in diretta a Stadio Aperto, su TMW Radio, ai microfoni di Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini. L'intervista inizia dalla prova di Sirigu ieri sera: "Senza dubbio Sirigu c'è sempre nel momento decisivo, poi però va anche detto quanti gol hanno sbagliato gli attaccanti dello Spezia. Lui comunque ha tenuto a galla il Genoa".

Ballardini finalmente comincia da inizio stagione. "La squadra mi sembra buona, tra quelle che stanno giù".

Che ne pensa di Sarri? "Sicuramente non è la sua Lazio, conoscendo come lavora lui, si è vista a sprazzi e solo per poche partite: è un tecnico che dà grande intensità anche negli allenamenti, ma finora la Lazio di Sarri secondo me è lontana dall'essere tale".

Luis Alberto è un giocatore da Sarri? "Ricordo quando ero a Empoli che spesso vedevo gli allenamenti e lui richiede grande intensità. Da fuori mi viene da dire che forse non ha quello che vuole in allenamento e questi sono i frutti. Non so però come stiano le cose, il giocatore è di sicuro importante".

Come valuta l'inizio di stagione dell'Empoli? "Pensavano di tenere Dionisi, che alla fine ha fatto una scelta diversa. Si sono trovati un attimo spiazzati e hanno preso un allenatore che conosce bene l'ambiente dell'Empoli, in cui si scommette su giocatori dalle grandi potenzialità ma che ancora non hanno fatto granché, vedi Pinamonti. Bisogna solo applaudire per il lavoro eccezionale che fanno, anche se poi è ancora presto: in Serie A mettere insieme le sconfitte consecutive è facile".

La Juventus è davvero così difficile da allenare? "Quando alleni campioni o presunti tali, trovi meno disponibilità da parte loro. La storia parla. Ci vuole un gestore e in questo Allegri è uno dei numeri uno".

Che farà la Fiorentina all'esame Lazio? "Un bel banco di prova perché sfiderà una squadra arrabbiata per il brutto periodo da cui viene e forte. Sono curioso di vedere come andrà".

Emergono i giovani nelle serie inferiori: sta cambiando qualcosa o sono casi singoli? "Fino a oggi c'è poca disponibilità da parte delle società".

La Fiorentina dovrebbe valutare Gori? "Il ragazzo è giovane, ha bisogno di giocare e maturare. Per me ancora è presto, ma ha forza fisica e qualità tecniche per imporsi in Serie A".


Gianluca Berti ai microfoni di Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy