Galbiati: "Milan davanti all'Inter per lo Scudetto. Pioli meriterebbe la vittoria"

16 set 2021 19:45Calcio

Roberto Galbiati è intervenuto a Stadio Aperto, trasmissione pomeridiana di TMW Radio condotta da Niccolò Ceccarini, rilasciando i suoi pareri sui temi calcistici del momento, a cominciare dalla Lazio impegnata in Europa League: “Lazio e Napoli potrebbero vincerla. Dopo le fasi a gironi bisognerà vedere le squadre che scenderanno dalla Champions League. La Lazio è ancora un cantiere aperto, insegnare il calcio di Sarri non è semplice. Non è quella fenomenale vista contro lo Spezia, né quella vista contro il Milan, ma uno o due giocatori in più ci vorrebbero”.

Immobile riuscirà ad esprimere il suo potenziale anche nel 4-3-3 di Sarri? “Lo abbiamo iniziato a conoscere nel Pescara, dove giocava proprio con il 4-3-3. Mancini cerca molto la profondità, mentre il gioco di Sarri si concentra più sulle fasce laterali e le palle filtranti”.

Sull’Inter “Di negativo c’è il risultato, ma la prestazione è stata positiva. Conte era più razionale, badava più al risultato, mentre con Inzaghi si vede anche più gioco”.

Ausilio e Marotta hanno fatto il massimo? “Togliere Lukaku e Hakimi non è poco. Quindi la prestazione contro il Real va valutata anche tenendo conto di queste due assenze pesanti”.

Qual è la sua griglia per lo scudetto? “Metterei più avanti il Milan rispetto all’Inter. Ha fatto un’ottima campagna acquisti e a Liverpool ha tenuto testa a una squadra che solo due anni fa ha vinto la Champions League. Poi alla pari ci sono Inter e Juventus; Atalanta, Roma e Lazio giocheranno per un posto in Champions”.

Il lavoro che sta facendo Pioli è poco valorizzato? “È molto bravo soprattutto sotto l’aspetto umano, nello spogliatoio. Mi farebbe piacere vincesse il campionato, visto la gavetta che ha fatto: lo meriterebbe”.

Su Fiorentina e Torino “La Viola ha fatto una campagna acquisti oculata con due ottimi innesti. Credo ci voglia qualcosa in più per puntare l’Europa. Il Toro è un po’ problematico, viste le contestazioni annuali contro il presidente, ma hanno finalmente un allenatore da Toro, ma l’obiettivo massimo è salvarsi dignitosamente”.

Belotti è a fine ciclo con i granata? “Credo sia già con la testa via. Giocherà questa stagione e poi andrà via”

Sulla Nazionale e le critiche piovute dopo le gare contro Bulgaria e Svizzera “Siamo i primi al mondo a criticare. Credo sia ridicolo criticare la Nazionale. Mancini merita rispetto e sono certo andrà ai mondiali. Due pareggi a settembre, dove la forma non è al massimo, sono comprensibili”.

Vlahovic rinnova? “Se rinnova significa che è già andato via. Alla lunga credo vada via”.


Roberto Galbiati intervistato da Niccolò Ceccarini © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy